0

Libertà relativa è quando uno si illude di essere libero semplecemente perché gratifica i suoi impulsi.
Questi problemi si riflettono nella vita spirituale.
L’autentico lettore della Parola è uno che si lascia leggere e questo è il massimo della libertà interiore del lettore.
Lo sguardo di Dio entra in me e mi consente di leggere la mia realtà, ma ancor prima mi fa fare esperienza di quanto sono accolto da Dio, questa è la vera preghiera.
Quando Dio parla trafigge, la parola di Dio è trafiggente.
La preghiera è un’arma a doppio taglio e noi siamo capace di disarmare anche un’arma così.
La grazia di Dio ci responsabilizza, la grazia di Dio è ciò che attiva in noi la libertà.

Relacionado

comunitacantonuovo.it